indietro

Acquario

L’acquario si trova al pianterreno dell’Exotarium. L’impianto è stato inaugurato nel 1989 e nel 2016 è stato completamente rinnovato nell’ambito di un grande progetto di ristrutturazione e ammodernamento ispirato al leitmotiv «La grande abbuffata». Il numero delle vasche è stato ridotto da 22 a 8. Le nuove vasche sono più grandi e ospitano singoli habitat naturali come, per esempio, una barriera corallina o le acque soggette a maree. Anche l’area dei pinguini, popolata in estate da pinguini reali e in inverno da pinguini di Humboldt, fa parte dell’acquario. Ovviamente non mancano nemmeno zone espositive, un laboratorio marino interattivo e una piccola sala cinematografica.

Nell’acquario vivono più di 70 specie diverse (più di 700 esemplari). A questi si aggiungono diversi «animali spazzini» (gamberetti di mare, gamberi, lumache e stelle marine).

Gli habitat naturali nelle vasche e le specie più importanti:

  • «Fiumi e laghi nel Bacino dell’Amazzonia» (anguilla elettrica)
  • «Mangrovie nell’Indo-Pacifico» (bacino soggetto a maree con alta e bassa marea; pesce arciere, perioftalmi)
  • «Scogliere e coste rocciose nell’Indo-Pacifico» (vasca dei pesci predatori e dei pesci velenosi; pesce scorpione, trigone a macchie blu, murena stellata, squalo ocellato, gattuccio dei coralli)
  • «Barriere coralline nell’Indo-Pacifico» (pesci pagliaccio, pesce chirurgo blu)
  • «Campi di zostera nell’Indo-Pacifico» (grongo maculato, cavallucci marini)
  • «Fiumi e laghi nel Bacino dell’Amazzonia» (piranha rosso)
  • «Fiumi e laghi nel Sudest asiatico» (pesci labirintici, pesci capitano)
  • «Ruscelli e fiumi in Madagascar» (latterini di sabbia, Pachypanchax omalonotus)

Animali provenienti da programmi di allevamento internazionali: squalo ocellato.

Nelle vasche vivono anche più di 1500 coralli molli, madrepore e gorgonie, tutti discendenti di altri coralli. Ovviamente si trovano anche piante acquatiche e mangrovie.

All’esterno dell’acquario ci sono altre vasche singole, per esempio nella casa delle tartarughe (ciclide limone), insieme alle lontre (barbo) e presso il centro informazioni della Foresta pluviale Masoala (ciclide del Madagascar).

All’interno dell’acquario si trova anche l’area dei pinguini, popolata in estate dai pinguini reali e in inverno dai pinguini di Humboldt. Lo zoo di Zurigo ospita entrambe le specie nell’ambito di programmi di allevamento internazionali.

Ascoltare la voce del pinguino reale:

Il Progetto Antarctic Research

Proteggere i pinguini in libertà è uno dei sette progetti chiave che lo zoo di Zurigo sostiene per salvaguardare la natura. Lo zoo è anche la sede svizzera di Antarctic Research Trust, ART. Attraverso lavori di ricerca, questa organizzazione si prodiga per tutelare nel lungo termine i pinguini e i loro habitat naturali.

«Campi di zostera nell’Indo-Pacifico».

Humboldtpinguine im Zoo Zürich
Icon Tierfütterung im Zoo Zürich

Tierfütterung

Pinguin

Heute
15:45 Uhr
Pinguinanlage
Humboldtpinguine im Zoo Zürich
Icon Tierfütterung im Zoo Zürich

Tierfütterung

Pinguin

Heute
15:45 Uhr
Pinguinanlage
Humboldtpinguine im Zoo Zürich
Icon Tierfütterung im Zoo Zürich

Tierfütterung

Pinguin

Tue, 23. Jul 19
10:30 Uhr
Pinguinanlage

Altri temi